luglio 26, 2016

La creatività non va in vacanza

La creatività non va in vacanza

 

La mente umana, si sa, non ha nessun interruttore. Non si può spegnere così da non sentire più la musica.
Così, mentre noi cercheremo di rilassarci con interminabili sedute di yoga e meditazioni varie (a proposito, saremo in ferie dal 01 al 21 agosto!), chi andrà in spiaggia a (cercare) di rilassarsi, può provare a seguire le istruzioni per costruire

IL CASTELLO DI SABBIA PERFETTO

Quattro semplici regole, derivate da anni e anni di esperienza nel settore, firmate da un Maestro che non ha bisogno di essere presentato: Renzo Piano.

sminteriors-renzopiano-1“La mia carriera da architetto è cominciata quando ero un bambino e costruivo castelli di sabbia sulla spiaggia a Genova, dove sono cresciuto. Costruire cose è sempre stata una gratificazione per me e costruendo castelli di sabbia mi sono esercitato con la fantasia.

Oggi come oggi, da architetto che costruisce palazzi come lo Shard a Londra, devo pensare al risultato finale. Ma da bambino, facendo i castelli di sabbia sulla spiaggia, non era così.

Essendo padre di quattro figli, di cui il più grande ha 50 anni e il più giovane 16, posso dire di aver fatto castelli di sabbia per moltissimo tempo.

Non c’è un limite d’età per costruire castelli di sabbia: potrete farlo sempre, indipendentemente dagli anni che avete. Farlo vi aiuterà semplicemente a continuare a pensare come un bambino.”


Quando fate un castello di sabbia, dovreste farlo così:sminteriors-renzopiano-2

1. Deve essere chiaro che costruire un castello di sabbia è un’operazione del tutto inutile. Non aspettatevi troppo; scomparirà poco dopo, in primis perché non ha senso fare un castello troppo lontano dalla spiaggia. Il fatto che vi sia una sorta di rapporto tra il castello di sabbia e l’acqua è più importante di quanto si possa immaginare. Studiate le onde e successivamente decidete dove posizionare il vostro castello: se troppo vicino al mare, sarà immediatamente distrutto; se troppo lontano, non avrete l’acqua con cui flirtare. Sembra complicato ma in realtà è semplice e intuitivo.

2. Iniziate a scavare un piccolo canale laddove le onde hanno reso la sabbia umida. Usate le mani. Usate la sabbia fino a creare la struttura del castello, che deve inizialmente sembrare una sorta di piccola montagna, con una inclinazione ideale di 45 gradi. Non dovete scavare troppo a fondo, o almeno non più di 30-45 centimetri in profondità, e il castello dovrebbe essere alto circa 60 centimetri.

3. Create un ingresso scavando all’interno che permetta al mare di accedervi. Il momento magico è quando le onde arrivano e creano un fossato. Se il castello si trova in una buona posizione, dovreste riuscire a vedere l’acqua scorrere per circa 10 o 15 minuti. Per catturare l’immagine nella vostra memoria in modo rapido, chiudere gli occhi non appena l’acqua entra.

4. Successivamente posizionate una piccola bandiera, o qualsiasi altra cosa troviate, sul castello di sabbia, giusto per renderlo visibile alle persone che corrono sulla spiaggia. Poi andate a casa e non voltatevi.

(Fonte: The Guardian)

Senza categoria # , , , ,
Share: / / /

2 thoughts on “La creatività non va in vacanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *